Agricoltura biologica: nuovo decreto

Agricoltura biologica: il nuovo decreto nazionale 18 Luglio 2018.

Dal 6 Settembre è entrato in vigore Il decreto 18 Luglio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 206 del 5/9/2018, aggiorna le misure di applicazione dei regolamenti comunitari sull’agricoltura biologica  (834/2007 e 889/2008) e sostituisce il Decreto Ministeriale 18354 del 27 novembre 2009.

Ma quali sono le principali novità?

  • Produzioni vegetali: la dizione esplicita “prodotto fitosanitario” viene rimossa. In ogni caso l’Italia mantiene la lista di prodotti che possono essere messi a disposizione degli agricoltori biologici senza gli ingenti investimenti per ottenere l’approvazione dell’Unione Europea come sostanze attive. Grazie a questo provvedimento vengono inseriti, tra i prodotti di normale utilizzo in agricoltura biologica, i “Corroboranti”;
  • Allevamenti: il numero massimo di capi che consente l’utilizzo della stabulazione fissa passa da 30 a 50;
  • Sementi: si potranno utilizzare sementi di origine non biologica, fino a quando non sarà completamente operativa la banca dati istituita con decreto 15130 del 24 febbraio 2017.  In questo periodo transitorio gli operatori che vorranno avvalersi della deroga dovranno presentare apposita istanza al Crea di Milano secondo le modalità dettagliate nell’allegato 6 del provvedimento.

 

 

alessandrosquillaci
alessandrosquillaci
Articoli: 114

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *