Bando attività ricettive, della ristorazione e dei servizi turistici e culturali

Progetto strategico per il finanziamento e la valorizzazione dei borghi della Calabria ed il potenziamento dell’offerta turistica e culturale.

La Regione Calabria ha pubblicato un bando per finanziare e sostenere le imprese nei settori della ricettività extralbergiera, della ristorazione di qualità e dei servizi turistici e culturali.

Il finanziamento riguarda tre ambiti di intervento:

  1. Ambito 1: Potenziamento e qualificazione di ricettività extralberghiera;
  2. Ambito 2: Rafforzamento e qualificazione delle strutture della ristorazione di qualità;
  3. Ambito 3: Rafforzamento del sistema dei servizi turistici.

Possono partecipare:

  • Giovani con massimo 29 anni di età compiuti;
  • Essere una PMI (anche in forma associativa o come lavoratori autonomi);
  • Persone fisiche che intendono costituire un’impresa.

Contributo:

L’agevolazione può essere concessa con un’intensità di aiuto pari a:

  • 100% delle spese ammissibili fino al limite di € 70.000,00 per progetto e fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis (200000 €) per i progetti presentati da imprese a prevalente gestione e partecipazione giovanile fino a 29 anni compiuti alla data di presentazione della domanda;
  • 60% delle spese ammissibili fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis cumulabili fino ad una intensità massima del 80%.

Limitazioni del finanziamento:

  • L’immobile in cui si realizza il progetto imprenditoriale deve essere localizzato in uno dei comuni della Calabria;
  • Possono beneficiare dell’agevolazione solo le proposte progettuali con “avvio dei lavori” successivo alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Per «avvio dei lavori» si intende: la data di effettivo inizio dei lavori relativi all’investimento oppure la data del primo impegno giuridicamente vincolante ad ordinare attrezzature o di qualsiasi altro impegno che renda irreversibile l’investimento, a seconda di quale condizione si verifichi prima;
  • Sono escluse le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acqua cultura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli.

Spese ammissibili:

  • Progettazioni, studi di fattibilità economico – finanziaria, spese di fidejussione;
  • Macchinari, impianti, arredi ed attrezzature varie nuovi di fabbrica (esclusi quelli relativi all’attività di rappresentanza), mezzi mobili, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni;
  • Interventi edilizi (riqualificazione, recupero, restauro e risanamento conservativo, manutenzione ordinaria e straordinaria);
  • Programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali, dritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;
  • Servizi pubblicitari e di comunicazione atti alla promozione congiunta dei servizi offerti, della
    destinazione e del brand turistico regionale;
  • L’imposta di registro, se afferente all’operazione;
  • Spese per consulenze legali, parcelle notarili e spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché le spese per contabilità o audit, se direttamente connesse all’operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione;
  • Le spese afferenti all’apertura di uno conto bancario esclusivamente dedicato all’operazione;
  • Le spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti
    finanziari.

Scadenza:

31 Ottobre 2018 ore 12:00

Scadenza prorogata al:

26/11/2018

Scadenza prorogata al:

03/12/2019

 

Per informazioni e preventivi contattatemi.

Default image
alessandrosquillaci
Articles: 108

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.