Liofilizzazione

La liofilizzazione è un’operazione che permette di eliminare l’acqua da un’alimento.

La liofilizzazione è un altro processo utilizzato per la conservazione degli alimenti. Esso rientra nella più grande categoria dell’essiccazione, ed ha lo scopo di aumentare la conservabilità di un prodotto, preservando in maniera pressoché completa le sue caratteristiche nutritive ed organolettiche. Il processo di liofilizzazione avviene con un’iniziale congelamento degli alimenti ad una temperatura compresa tra i -30 ed i -50 °C, e successivamente si procede con l’essiccazione sotto vuoto spinto tramite sublimazione, cioè l’acqua passa dallo stato solido (ghiaccio) allo stato aeriforme (vapore acqueo) senza passare dallo stato liquido. L’intero processo, che sfrutta le proprietà chimico – fisiche dell’acqua, avviene in ambienti controllati e viene anche definito crioessiccamento. Le confezioni vengono poi sigillate ermeticamente, in modo da mantenere il grado di secchezza raggiunto.

La completa disidratazione dell’alimento, oltre a non alterare le sue caratteristiche originarie, consente di ottenere prodotti  di peso e volume nettamente inferiori  rispetto all’alimento di partenza. Un alimento liofilizzato apporta così notevoli vantaggi anche nelle operazioni di trasporto e immagazzinamento. Inoltre l’alimento liofilizzato risulta essere molto pratico per il consumatore finale, in quanto, quest’ultimo, dovrà solamente ricostituire l’alimento con acqua per riportarlo alle sue caratteristiche originali.

 

Default image
alessandrosquillaci
Articles: 108

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.