PSR CALABRIA – 4.1.1

PSR CALABRIA, intervento 4.1.1: Investimenti nelle aziende agricole – annualità 2020

Il 20 Novembre è stato pubblicato il bando del PSR Calabria 4.1.1 – Investimenti nelle aziende agricole. L’intervento in questione è dedicato all’ammodernamento, ristrutturazione ed innovazione all’interno delle aziende agricole finalizzati al miglioramento della competitività e della sostenibilità aziendale.

Il sostegno è erogato come contributo pubblico in conto capitale, calcolato in percentuale
sui costi ammissibili totali.
L’entità del contributo pubblico a massimo 300.000,00 euro rapportato a:

  • 55% del costo dell’investimento se realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate (zone di cui all’art. 32 lettera a). Ai fini della individuazione delle aree svantaggiate si applicherà la nuova delimitazione (Allegato 1) mentre, per i comuni montani, resta ferma la delimitazione già in uso per il PSR Calabria 2014-2020;
  • 45% del costo dell’investimento ammissibile, qualora realizzato da agricoltori nelle altre zone non delimitate;
  • 50% del costo dell’investimento ammissibile nel caso di investimenti che riguardano la trasformazione, commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’Allegato I del Trattato, ad eccezione dei prodotti della pesca.

BENEFICIARI

Imprenditori agricoli, singoli o in forma societaria.
Non potranno accedere al presente bando i beneficiari delle misure 4.1 e 4.2 che, in seguito alle lettere di concessione notificate negli anni 2017, 2018 e 2019, hanno chiesto e ricevuto l’anticipo previsto ma che, alla data di pubblicazione del presente bando, non risultino aver presentato alcuna domanda di pagamento a SAL.

REQUISITI

  • L’impresa agricola deve essere regolarmente iscritta nell’apposita sezione della CCIAA competente;
  • il conduttore dell’azienda agricola deve essere in possesso del titolo di imprenditore agricolo professionale (IAP), coltivatore diretto (CD) o della posizione di datore di lavoro agricolo;
  • l’azienda agricola deve avere una dimensione economica minima, espressa in
  • produzione standard (PS) di 15.000,00 € oppure di 12.000,00 € se l’azienda è localizzata in zona montana o svantaggiata;
  • l’impresa non deve risultare “in difficoltà” ai sensi degli Orientamenti dell’Unione Europea sugli aiuti di stato nel settore agricolo e forestale e degli Orientamenti dell’Unione per gli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

  • acquisto di macchinari e attrezzature;
  • acquisto di attrezzature finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale dell’agricoltura mediante la conservazione del suolo (agricoltura conservativa) e la salvaguardia della biodiversità agricola e zootecnica;
  • spese generali collegate agli investimenti di cui alle lettere a) e b) come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità, acquisizione di brevetti e licenze. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammesse nel limite del 6% della spesa totale ammissibile per gli investimenti.

Default image
alessandrosquillaci
Articles: 93

Leave a Reply